• Milano tennis Academy

Tennis, Australian Open junior: tre azzurri al terzo turno

Zeppieri tra i ragazzi, Pigato e Rossi passano nel tabellone femminile. Musetti e Darderi sono chiamati a completare l’en plein.

21 GENNAIO 2019

Piccoli azzurri crescono, e vincono pure contro pronostico. In tre erano in campo, tutti da sfavoriti, nella nottata italiana degli Australian Open under 18. E in tre hanno vinto, mostrando qualità tecniche e carattere, approdando agli ottavi di finale. Il più atteso era Giulio Zeppieri, il 17enne di Latina che dagli Us Open dello scorso anno (quando arrivò ai quarti) ha trovato fiducia per fare un salto di qualità importante, non soltanto a livello juniores. A Melbourne, aveva una sfida complicata al secondo turno di fronte al francese Valentin Royer, numero 11 del seeding e 16 al mondo nella classifica Itf. Invece Giulio ha reso tutto molto semplice: 6-4 6-1 in un’ora e dodici minuti, e il transalpino rimandato in patria senza capirci granché. A New York la corsa del mancino italiano si era fermata di fronte al piccolo fenomeno Tseng, attuale leader del panorama juniores. Ma stavolta il tabellone non è così complicato, al prossimo turno c’è il ceco Forejtek, e tutto sommato un pensierino a ritoccare il proprio record negli Slam non sarebbe fuori luogo.

SORPRESE - Intanto le ragazze lombarde continuano a stupire. Lisa Pigato, 15 anni da Bergamo, e Federica Rossi, 17 da Sondrio, vivono una giornata da sogno e mandano a casa rispettivamente la spagnola Custic (testa di serie n°15) e la thailandese Naklo (n°12) spuntandola al terzo in due match che ricorderanno a lungo. Lisa, con una vistosa fasciatura alla coscia per proteggersi da un dolore sospetto avvertito la scorsa settimana, trova la chiave per rispondere alle bordate della rivale dopo un set di assestamento. E nel terzo deve solo tenere i nervi saldi per evitare il tentativo di rimonta dell’iberica (3-6 6-4 6-3 il risultato). Federica, invece, sembra poter dominare fin dall’inizio, poi perde il filo dell’incontro, ma lo ritrova in tempo per non correre rischi (6-2 2-6 6-1). Il loro torneo, considerato che entrambe arrivano dalle qualificazioni, è già straordinario così. Ma adesso arrivano le sfide più stimolanti: Pigato contro la canadese Fernandez (quarta favorita e 434 Wta), Rossi contro la svizzera Sun (settima del seeding). Si entra in un’altra dimensione. In attesa di Musetti e Darderi, chiamati a completare l’en plein.


Fonte: Gazzetta Dello Sport LINK

0 visualizzazioni